Abbracciamo la scuola! Una catena per "abbracciare" simbolicamente la scuola pubblica, e continuare a difenderla da un DDL dannoso ed incostituzionale.



Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi cambia ancora una volta le carte in tavola sul disegno di legge sulla scuola. Prima aveva sostenuto che voleva ascoltare tutti prima di valutare come procedere con il disegno di legge, ora mette la fiducia, nonostante sia stato dimostrato che le assunzioni si possono fare a prescindere dai pessimi contenuti del provvedimento.

 Le stabilizzazioni sono una necessità per migliorare la qualità del sistema di istruzione e non una gentile concessione del Governo.

Il mondo della scuola è con noi e ci chiede nei prossimi giorni e fin dall’inizio del nuovo anno scolastico di andare avanti con le mobilitazioni.

In concomitanza con  la votazione in aula alla Camera, a Roma si terranno presidi unitari.

Per quanti non potranno recarsi a Roma, le segreterie provinciali di FLC CGIL, CISL scuola, UIL scuola, SNALS Confsal, FGU GILDA, organizzeranno davanti alla Scuola Media Manzoni in Piazza Viittorio Veneto ad Alessandria una iniziativa simbolica dal nome “ABBRACCIAMO LA SCUOLA”.

Verrà formata  una catena per "abbracciare" simbolicamente la scuola pubblica, e difenderla da un DDL dannoso ed incostituzionale.

Partecipiamo uniti alla mobilitazione, diciamo NO al DDL della Scuola: NON CEDIAMO AI RICATTI!

CARLO CERVI

CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI