La Segreteria della Cisl Scuola Piemonte, con riferimento alla sentenza del Consiglio di Stato in Adunanza plenaria, tenuto conto della dichiarazione della Segreteria Nazionale, e condividendola, intende precisare che:

1) La sentenza succitata è esecutiva solo per le parti coinvolte. Ciò significa che, come immediata conseguenza, gli altri ricorrenti non citati in detta sentenza, attualmente inseriti con riserva in GaE, restano ancora in attesa di giudizio di merito del giudice competente;
2) è possibile che i vari giudici procedano a una rapida calendarizzazione delle sentenze sul merito;
3) è abbastanza scontato che i giudici si conformino, nelle sentenze che emetteranno, a questa sentenza del Consiglio di Stato.

Ciò premesso, riteniamo fondamentale una verifica dei possibili effetti delle varie decisioni che saranno assunte nel tempo, senza tralasciare la valutazione dell'applicabilità della sentenza a tutti i casi ormai passati in giudicato.
Per tale motivo la Cisl Scuola Piemonte , insieme alle altre OO.SS. Regionali ha richiesto specifici incontri all'USR Piemonte. In particolare la Segreteria Regionale sta sollecitando la Direzione Regionale a risolvere le criticità rappresentate dalla casistica dei docenti assunti in ruolo con riserva dal 1/9/2017 attualmente non coinvolti dalla sentenza e che stanno frequentando l'anno di prova.
Contemporaneamente la Segreteria Nazionale Cisl Scuola sta studiando le indispensabili azioni di carattere politico presso il MIUR a sostegno di soluzioni rispettose delle posizioni di tutte le categorie di interessati coinvolti. Ricordiamo che, a questo scopo, è già stato calendarizzato un incontro il 4 gennaio al Ministero.
Come Segreteria Cisl Scuola Alessandria Asti abbiamo ritenuto opportuno precisare presso le sedi competenti l'importanza di una comunicazione puntuale e condivisa con tutti i Dirigenti Scolastici di entrambe le province affinché non ci fossero fraintendimenti giurisprudenziali e si verificasse qualche sporadico caso di risoluzione dei contratti sottoscritti con riserva.
Rimarchiamo, in piena condivisione con la Segreteria Regionale e con quella Nazionale, che la preoccupazione dei lavoratori per le conseguenze cui la sentenza li espone non diventeranno mai, per noi, un disagio e scontento da cavalcare strumentalmente ma restano, invece, un concreto ed importante problema da affrontare presso le opportune sedi con la serietà, la correttezza e le competenze necessarie, al fine di difendere i diritti del personale che ci affida la sua rappresentanza e la sua tutela.

La Segreteria Cisl Scuola Piemonte e la Segreteria Cisl Scuola Alessandria Asti