La newsletter e i nostri canali informativi sono gratuiti e RISERVATI ai tesserati CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI, per scoprire come tesserarsi CLICCA QUI.

PROCEDURE DI ADESIONE:

  • PER RICEVERE NOTIZIE E MATERIALI VIA E-MAIL: (PREREQUISITO: possesso di una email) mandare un messaggio di posta con oggetto RICHIESTA NEWSLETTER e nel corpo della mail COGNOME NOME CODICE FISCALE E-MAIL seguito da NEWS CISL SCUOLA SI all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; oltre che la newsletter si riceveranno gli speciali tematici non fruibili dal sito e riservati agli iscritti CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI.
  • PER RICEVERE NOTIZIE BREVI E AVVISI SU WHATSAPP: (PREREQUISITO: possesso di uno smartphone con installata l'app di whatsapp) mandare un messaggio whatsapp al numero 3443899609 con il contenuto NEWS CISL SCUOLA SÌ COGNOME NOME CODICE FISCALE.
  • PER ACCEDERE AL NOSTRO CANALE TELEGRAM DI VIDEO SINDACALI: (PREREQUISITO: possesso di uno smartphone con installata l'app di telegram) mandare un messaggio telegram al numero 3443899609 con il contenuto VIDEONEWS CISL SCUOLA SÌ COGNOME NOME CODICE FISCALE oppure semplicemente cliccare il link https://t.me/VideoCislScuolaAlessandriaAsti.

Invitiamo i nostri iscritti a verificare sempre le fonti dei messaggi di notizia che ricevono, prestando attenzione, in particolare, che si tratti di un numero di telefono CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI per whatsapp e che si tratti di un indirizzo e-mail CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI per i messaggi di posta elettronica. Inoltre, consigliamo sempre e comunque di convalidare i contenuti delle notizie ricevute confrontandoli con le notizie pubblicate su questo che è il nostro sito istituzionale.

ATTENZIONE: se NON ricevete le nostre news nonostante siate iscritti CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI e abbiate seguito le procedure espresse qui sopra, per le notizie via e-mail controllate che i nostri messaggi non siano finiti nello SPAM della vostra casella di posta, per le notizie via whatsapp verificate di aver correttamente registrato il numero riportato qui sopra nella vostra rubrica e abilitato la ricezione dei messaggi in broadcast. 

Per leggere l'informativa sul trattamento dei dati personali relativo alla newsletter CLICCA QUI.

Art.1 – Campo di applicazione, durata e decorrenza del contratto
1.    Il presente contratto collettivo si applica al personale della scuola docente, educativo ed ATA con rapporto di lavoro a tempo indeterminato.
2.    Il presente contratto [...] è prioritariamente diretto a realizzare il reimpiego o qualificato di tutto il personale in soprannumero o esubero [...] A tal fine è valorizzata, tra l’altro, la possibilità di utilizzare in altri insegnamenti e per il potenziamento delle attività dell’offerta formativa per il personale appartenente a ruoli e classi di concorso in esubero tenendo conto dei titoli di studio e/o professionali posseduti [...]
[...]
7.    La valutazione dei titoli relativi alle utilizzazioni del personale docente ed educativo titolare di cattedra e/o posto nella scuola è formulata da ciascuna istituzione scolastica in cui detto personale presta servizio. Nel caso in cui l’istituto di titolarità non coincida con l’istituto di servizio, sarà competenza di quest’ultimo provvedere alla valutazione della domanda, acquisendo eventualmente dall’istituto di titolarità ogni utile elemento di conoscenza. Per quanto concerne, invece, i docenti titolari su ambito o su provincia e privi di incarico triennale tale valutazione è formulata dagli uffici territorialmente competenti. Per i docenti di religione cattolica predetta valutazione sarà formulata dai competenti Uffici Scolastici Regionali. La valutazione è effettuata considerando i titoli posseduti entro il termine previsto per la presentazione delle domande [...] con le seguenti precisazioni e integrazioni:
•    nei titoli di servizio va valutato anche l’anno scolastico in corso;
•    per ottenere il punteggio per il comune di residenza dei familiari, è necessario che i medesimi vi risiedano effettivamente, con iscrizione anagrafica, da almeno tre mesi alla data stabilita per la presentazione della domanda;
•    l’età dei figli è riferita al 31 dicembre dell’anno in cui si effettuano le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie;
•    in caso di parità di precedenze e di punteggio prevale chi ha maggiore anzianità anagrafica;
•    per i docenti di religione cattolica il punteggio è attribuito sulla base della graduatoria unica regionale, articolata per ambiti diocesani.
8.    La valutazione dei titoli relativi alle utilizzazioni del personale ATA  è formulata da ciascuna istituzione scolastica in cui detto personale presta servizio. Nel caso in cui l’istituto di titolarità non coincida con l’istituto di servizio, sarà competenza di quest’ultimo provvedere alla valutazione della domanda, acquisendo eventualmente dall’istituto di titolarità ogni utile elemento di conoscenza. La valutazione è effettuata considerando i titoli posseduti entro il termine previsto per la presentazione delle domande [...] con le seguenti precisazioni e integrazioni:
•    nei titoli di servizio va valutato anche l’anno scolastico in corso;
•    per ottenere il punteggio per il comune di residenza dei familiari, è necessario che i medesimi vi risiedano effettivamente, con iscrizione anagrafica, da almeno tre mesi alla data stabilita per la presentazione della domanda;
•    l’età dei figli è riferita al 31 dicembre dell’anno in cui si effettuano le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie;
•    in caso di parità di precedenze e di punteggio prevale chi ha maggiore anzianità anagrafica;
[...]

PERSONALE DOCENTE

Art. 2-docenti destinatari delle utilizzazioni
1. [...] destinatari dei provvedimenti di utilizzazioni per l’a.s. 2017-2018 sono:
a. i docenti in soprannumero su ambito;
b. i docenti trasferiti quali soprannumerari a domanda condizionata ovvero d’ufficio senza aver presentato la domanda nello stesso anno scolastico o nei 9 anni scolastici precedenti che chiedono di essere utilizzati come prima preferenza nell’istituzione scolastica di precedente titolarità e che abbiano richiesto in ciascun anno dell’ottennio il trasferimento anche nell’istituzione di precedente titolarità. [...] Dopo l’espressione di tale preferenza è possibile, in subordine, indicare le scuole dell’ambito sub - comunale che comprende la scuola di precedente titolarità o le scuole del comune di precedente titolarità o, qualora non esistano posti richiedibili in detto comune, le scuole del comune viciniore, anche di diverso ambito,     nel rispetto delle relative tabelle. Eventuali ulteriori preferenze relative a scuole di altri     comuni devono essere indicate solo dopo le precedenti;
c. i docenti restituiti ai ruoli ai sensi dell’art. 7 del C.C.N.I. 11.4.2017 che  hanno avuto una sede di titolarità non compresa tra quelle espresse a domanda ovvero i docenti che siano stati restituiti ai ruoli oltre i termini di presentazione delle domande di mobilità;

d. i docenti che [...] cessati dal servizio hanno chiesto ed ottenuto il mantenimento in servizio con rapporto di lavoro a tempo parziale e non hanno trovato disponibile il posto di precedente titolarità;
e. i docenti, appartenenti a ruoli, posti o classi di concorso in esubero, che richiedono l’utilizzazione in altri ruoli, posti o classi di concorso per cui hanno titolo, o su posti di     sostegno, nell’ambito del ruolo di appartenenza, anche se privi del titolo di specializzazione nella provincia nei limiti dell’esubero e fatto salvo quanto disposto dal successivo art. 9 comma 2; [...]
f. i docenti titolari su insegnamento curriculare in possesso del titolo di specializzazione che chiedono di essere utilizzati solo su sostegno, nell’ambito dello stesso grado di istruzione. [...]
g. i docenti che abbiano superato o stiano frequentando corsi di riconversione professionale, o corsi intensivi per il conseguimento del titolo di specializzazione per l’insegnamento su posti di sostegno;

h. i docenti della scuola secondaria di I grado di cui agli artt. 43 e 44 della legge n.270/82;
i. gli insegnanti tecnico-pratici e gli assistenti di cattedra, transitati dagli enti locali dallo Stato [...]

2. I docenti che, pur non essendo soprannumerari, appartengono a classi di concorso o posti in esubero nella provincia, sono utilizzati a domanda, nei limiti dell’esubero, in altra classe di concorso o posti anche di grado diverso di istruzione per i quali siano in possesso di titolo valido per la mobilità professionale [...]

3. Il personale in soprannumero, titolare su ambito e senza incarico triennale, appartenente a classe di concorso o ruolo in esubero, viene utilizzato anche d’ufficio in altra classe di concorso o posto, comunque nell’ambito di un unico grado di istruzione, nel seguente ordine:
a. richiesti per l’utilizzazione a domanda per i quali si possiede l’abilitazione;
b. altri insegnamenti per cui si possiede l’abilitazione;
c. insegnamenti a cui può accedere sulla base dei titoli di studio posseduti.
[...]
5.Al fine di assicurare un corretto avvio dell’anno scolastico e di agevolare il riassorbimento dell’esubero, sono consentite operazioni di utilizzazione a domanda per provincia diversa da quella di titolarità esclusivamente ove permanga la situazione di esubero nel posto o nella classe di concorso della provincia di appartenenza [...]
6. Il titolare di cattedra costituita tra più scuole completa l’orario nella scuola di titolarità, qualora nella stessa si determini la necessaria disponibilità di ore.
[...]
10.    Dopo la copertura di tutti i posti comunque disponibili fino al termine delle attività didattiche nell’ambito di ciascuna classe di concorso o di classi affini, può essere previsto l’utilizzo degli insegnanti tecnico-pratici, negli uffici tecnici, dello svolgimento di esercitazioni di laboratorio per gruppi ristretti di alunni, per la realizzazione di progetti che prevedano attività di laboratorio e l’introduzione di nuove tecnologie nella scuola primaria, secondaria di I grado e negli istituti comprensivi. [...]

Art. 5- Criteri di articolazioni delle utilizzazioni
1.    Le utilizzazioni sono effettuate – sulla base delle preferenze espresse dagli interessati con l'indicazione delle sedi alle quali desiderano essere assegnati [...] Per il solo personale privo di una titolarità su scuola o di un incarico triennale, in assenza dell'espressione delle preferenze da parte degli interessati, l'utilizzazione avviene d'ufficio.
2.    Ai fini delle utilizzazioni del personale docente in soprannumero su ambito è prevista una graduatoria formulata secondo le tabelle di valutazione dei titoli di cui al C.C.N.I. sulla mobilità [...]
4.    Le operazioni di utilizzazione in altra classe di concorso o in altro ruolo del personale appartenente a ruoli con situazione di esubero sono effettuate prioritariamente nei confronti del personale che abbia prodotto apposita domanda dando la precedenza alle proroghe del personale già utilizzato per la medesima causale [...]
5. Il personale docente trasferito d'ufficio o a domanda condizionata su posto di organico sede, avente titolo di precedente di cui all'art.8 comma 1 punto 2 e  appartenente a ruolo in esubero sarà utilizzato a domanda sui posti richiesti, disponibili a livello provinciale e appartenenti al proprio ruolo, tipologia e classe di concorso. In caso di mancanza di disponibilità potrà essere utilizzato, a domanda, e sulla base del punteggio posseduto tra tutti coloro che hanno titolo a partecipare alle operazioni di utilizzazione, a disposizione nella ex scuola di titolarità sulla base di quanto previsto dal PTOF per il potenziamento dell'offerta formativa nonché per posti che dovessero rendersi disponibili durante l'anno scolastico e per la copertura delle supplenze. Tale modalità di utilizzazione sarà attuata fino all'assorbimento dell'esubero.
[...]
Art. 7 – Assegnazioni provvisorie personale docente
1.    L'assegnazione provvisoria all'interno della provincia in cui è ubicato l'ambito o la scuola di titolarità può essere richiesta dai docenti di ogni ordine e grado, purchè ricorra uno dei seguenti motivi:
    a. ricongiungimento ai figli;
    b. ricongiungimento al coniuge o alla parte dell'unione civile o al convivente, purchè la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica;
    c. gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria;
    d. ricongiungimento al genitore convivente [...]
2.    L'assegnazione provvisoria per altra provincia può essere richiesta dai docenti di ogni ordine e grado che hanno presentato domanda di mobilità per la provincia per la quale ricorra uno dei motivi di cui al comma 1. [...]
3.    L'assegnazione provvisoria può essere altresì richiesta da quanti abbiano già ottenuto la mobilità, qualora siano sopravvenuti, dopo la scadenza prevista per la presentazione dell'istanza di mobilità, i motivi precedentemente indicati. [...]
5.    L'assegnazione provvisoria può essere richiesta per una sola provincia indicando fino a 20 preferenze per i docenti dell'infanzia e primaria e fino a 15 preferenze per i docenti della secondaria di primo e secondo grado.
6.    L'asseganzione provvisoria, oltre che per il posto o classe di concorso di titolarità, può essere richiesta anche per altre classi di concorso o posti di grado diverso di istruzione per i quali si riscontri il possesso del titolo valido per la mobilità professionale come disciplinato dall'art. 4 del C.C.N.I. dell' 11.4.2017 ovvero per altra tipologia di posto per il quale si possegga lo specifico titolo di specializzazione, fatto salvo il vincolo quinquennale di permanenza sul sostegno, supposti di tipo speciale o di indirizzo didattico differenziato. [...]
7.    Non sono consentite assegnazioni provvisorie per grado di istruzione diverso da quello di appartenenza nei confronti del personale che non abbia ottenuto la conferma in ruolo per l'anno scolastico 2017/18. [...]
10.  [...] Il punteggio previsto per il ricongiungimento ai genitori è attribuito solo nel caso in cui almeno uno dei due genitori abbia un'età superiore a 65 anni. Si considerano anche i figli che compiono i 6 anni o i 18 anni entro il 31 dicembre dell'anno in cui si effettua l'assegnazione provvisoria. A tal fine, il docente che aspiri all'assegnazione provvisoria per ricongiungimento ai genitori, al coniuge, convivente e/o ai figli dovrà indicare il comune o di ricongiungimento nella domanda ovvero il comune viciniore in assenza di posti e/o classi di concorso richiedibili. Tale comune, ovvero l'ambito di ricongiungimento per i comuni suddivisi in più ambiti, dovrà essere necessariamente indicato nell'istanza. Le preferenze relative alle scuola del comune o dell'ambito subcomunale dovranno necessariamente precedere le altre eventuali preferenze. [...]
12. [...] Per il personale part time l'assegnazione provvisoria può essere effettuata su spezzoni corrispondenti al proprio orario di servizio e, a richiesta degli interessati, anche sommando spezzoni diversi compatibili. [...]

Art.8 – Precedenze nelle operazioni di utilizzazione e di assegnazione provvisoria

[...]
I.    PERSONALE CON GRAVI MOTIVI DI SALUTE [...]
II.    PERSONALE TRASFERITO D'UFFICIO NEGLI ULTIMI OTTO ANNI RICHIEDENTE IL RIENTRO NELLA SCUOLA O ISTITUTO DI PRECEDENTE TITOLARITA' [...]
III.    PERSONALE CON DISABILITA' E PERSONALE CHE HA BISOGNO DI PARTICOLARI CURE CONTINUATIVE [...]
IV.    ASSISTENZA [...]
V.    PERSONALE CESSATO A QUALUNQUE TITOLO DAL COLLOCAMENTO FUORI RUOLO [...]
VI.    PERSONALE CONIUGE DI MILITARE O DI CATEGORIA EQUIPARATI [...]
VII.    PERSONALE CHE RICOPRE CARICHE PUBBLICHE NELLE AMMINISTRAZIONI DEGLI ENTI LOCALI [...]
VIII.    PERSONALE CHE RIPRENDE SERVIZIO AL TERMINE DELL'ASPETTATIVA SINDACALE DI CUI AL C.C.N.Q. SOTTOSCRITTO IL 7/8/1998 [...]
[...]

PERSONALE ATA

Art. 11 – Personale A.T.A. destinatario dell'utilizzazione
1. [...] destinatari dei provvedimenti di utilizzazione per l'a.s. 2017/18 sono:
a. il personale A.T.A. in soprannumero sull'organico dell'istituto di titolarità;
b. il personale A.T.A. trasferito a domanda condizionata ovvero d'ufficio senza aver presentato domanda quale soprannumerario nello stesso anno scolastico o nei 9 anni scolastici precedenti, che chieda di essere utilizzato come prima preferenza nell'istituzione scolastica o, in subordine, nel distretto sub-comunale che la comprende o nel comune di precedente titolarità, qualora non esistano posti richiedibili in detto comune, nel comune viciniore nel rispetto delle relative tabelle e che abbia richiesto in ciascun anno dell'ottennio il trasferimento anche nell'istituzione di precedente titolarità. [...]
c. il personale A.T.A. [...] che, a seguito del dimensionamento, vengono a funzionare in comune diverso da quello della sede di titolarità dove – ai sensi dell'art. 45 - , comma 19, del C.C.N.I. 11 aprile 2017 detto personale è riassegnato d'ufficio per l'anno scolastico successivo;
d. il personale A.T.A. restituito ai ruoli [...]
e. il direttore dei servizi generali e amministrativi dichiarato inidoneo a svolgere le mansioni del profilo di appartenenza;
f. il personale A.T.A. che, dichiarato inidoneo a svolgere le mansioni del profilo di appartenenza, svolge mansioni di altro profilo comunque coerente;
g. il personale A.T.A. dichiarato inidoneo a svolgere le mansioni del profilo di appartenenza che chieda di essere utilizzato su posti disponibili in scuole che non abbiano già in servizio analogo a personale inidoneo. [...]
g1. il personale A.T.A. assunto a tempo indeterminato dal 1° settembre dell'anno scolastico precedente trasferito d'ufficio;
h. il personale A.T.A. che a qualunque titolo risulti senza sede definitiva;
i. il personale A.T.A. restituito ai ruoli [...]
l. il personale A.T.A. che [...] cessato dal servizio ha chiesto ed ottenuto il mantenimento in servizio con rapporti di lavoro a tempo parziale e non ha trovato disponibile il posto di precedente titolarità;
m. il personale A.T.A. in esubero ivi compresi coloro che abbiano superato o stiano frequentando corsi di riconversione professionale;
n. i responsabili amministrativi, ivi compresi gli insegnanti elementari, collocati permanentemente fuori ruolo ai sensi dell'art. 21 della legge n. 463/78, che non sono stati inquadrati di direttore dei servizi generali ed amministrativi. [...]
o. i responsabili amministrativi presenti nelle istituzioni scolastiche con personale già degli Enti Locali aggiunti al titolare della funzione di firma degli atti contabili della scuola. [...]
p. il personale A.T.A. proveniente da altra priovincia in cui ci sia situazione di esubero;
q. il direttore dei servizi generali e amministrativi che a seguito del dimensionamento è assegnato in una scuola situata in comune diverso rispetto a quello di precedente titolarità e che chiede l'utilizzazione in scuola del comune di precedente titolarità. [...]
2. [...] il personale in esubero viene utilizzato, a domanda, in profilo diverso da quello di appartenenza, o per gli assistenti tecnici in area diversa ma comunque nell'ambito della stessa area contrattuale, sulla base dei titoli di studio o di altro titolo professionale richiesto per l'accesso a quel profilo o area diversa. [...]
3. Il personale che non è possibile utilizzare nell'ambito del profilo od area di appartenenza o di altro profilo o di altra area per cui sia in possesso del titolo specifico [...] è utilizzato, a domanda, sulle eventuali disponibilità relative ad altro profilo o, per gli assistenti tecnici in laboratorio di area professionale diversa, ma comunque nell'ambito della stessa area contrattuale. A tal fine il personale di cui al presente comma, parteciperà alle attività di riconversione professionale.
4. Per il personale che abbia superato i corsi di riconversione [...] si procede a proroghe e nuove utilizzazioni, anche d'ufficio.
5. Il direttore dei servizi generali ed amministrativi riconosciuto inidoneo, è utilizzato su posto vacante o disponibile di altro profilo.
6. Il personale A.T.A. riconosciuto inidoneo è utilizzato, secondo quanto indicato dalla certificazione medica e dal relativo nuovo contratto individuale, sulla base dei criteri stabiliti dal contratto di istituto.
[...]  
Art. 17 – Assegnazioni provvisorie
1. L'assegnazione provvisoria può essere richiesta per una sola provincia, per un massimo di quindici sedi e indifferentemente per uno dei seguenti motivi:
a. ricongiungimento ai figli [...]
b. ricongiungimento al coniuge o alla parte dell'unione civile o al convivente [...] purchè la stabilità della convivenza risulti da certificazione anagrafica;
c. gravi esigenze di salute del richiedente comprovate da idonea certificazione sanitaria;
d. ricongiungimento al genitore convivente [...]
3. [...] il punteggio previsto per il ricongiungimento ai genitori è attribuito solo nel caso in cui i genitori abbiano un'età superiore ai 65 anni. Si considerano anche i figli che compiono i 6 anni o i 18 anni entro il 31 dicembre dell'anno in cui si effettua l'assegnazione provvisoria. A tal fine, il personale A.T.A. che aspiri all'assegnazione provvisoria per ricongiungimento ai genitori, al coniuge, convivente e/o ai figli, deve indicare nella domanda il comune di ricongiungimento. [...]

Art. 18 – Precedenze nelle operazioni di utilizzazione e di assegnazione provvisoria

[...]

I.    PERSONALE CON GRAVI MOTIVI DI SALUTE [...]
II.    PERSONALE TRASFERITO D'UFFICIO NEGLI ULTIMI OTTO ANNI RICHIEDENTE IL RIENTRO NELLA SCUOLA O ISTITUTO DI PRECEDENTE TITOLARITA' [...]
III.    PERSONALE CON DISABILITA' E PERSONALE BISOGNOSO DI PARTICOLARI CURE CONTINUATIVE [...]
IV.    ASSISTENZA [...]
V.    PERSONALE DICHIARATO INIDONEO A SVOLGERE LE MANSIONI DEL PROPRIO PROFILO E SVOLGE MANSIONI DI ALTRO PROFILO [...]
VI.    PERSONALE CONIUGE DI MILITARE O DI CATEGORIA EQUIPARATI [...]
VII.    PERSONALE CHE RICOPRE CARICHE PUBBLICHE NELLE AMMINISTRAZIONI DEGLI ENTI LOCALI [...]
VIII.     PERSONALE CHE RIPRENDE SERVIZIO AL TERMINE DELL'ASPETTATIVA SINDACALE DI CUI AL C.C.N.Q. SOTTOSCRITTO IL 7/8/1998 [...]

Come da CCNI Assegnazioni provvisorie e Utilizzazioni

Prof. Federico De Martino
CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI

Anche per l'a.s. 2016-17 la CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI mette in palio due borse di studio del valore di 750 euro ciascuna per gli studenti più meritevoli che abbiano superato l'Esame di Stato 2017 con una votazione pari o superiore a 90/100 e che siano figli di iscritti CISL SCUOLA con tessera in corso di validità da almeno un anno.

La domanda va inviata o consegnata a mano compilando l'apposito modello scaricabile qui di seguito.

Per l'invio ad Alessandria: CISL SCUOLA via Parma 36 - 15122 Alessandria oppure via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per l'invio ad Asti: CISL SCUOLA via XX Settembre 10 - 14100 Asti oppure via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Modulo di domanda

Prof. Federico De Martino

CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI

Al fine di evitare la revoca delle utenze e la conseguente necessità di procedere ad nuova registrazione e riconoscimento presso le segreterie scolastiche, si raccomanda agli utenti che dal 01/03/2015 non hanno più effettuato alcun accesso al portale Istanze On Line di accedere al servizio entro le ore 24:00 del prossimo 12 Luglio.

Prof. Federico De Martino
CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI

Graduatoria 24 Mesi Asti

Graduatoria 24 Mesi Alessandria (non ancora pubblicata dall'ambito)

Prof. Federico De Martino

CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI

Sottocategorie

Questa categoria riassume tutte le iniziative CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI in ordine cronologico

Una speciale è un articolo, riservato agli iscritti CISL SCUOLA ALESSANDRIA-ASTI, esplicativo di alcune questioni specifiche.

Questa categoria contiene le news relative ai ricorsi promossi dalla CISL SCUOLA

Questa categoria raggruppa le notizie di tutto il personale scolastico.